Home / PROBLEMI DI CUORE / Eppure non lo dimentico

Eppure non lo dimentico

Sono passati due anni da quando io ed il mio ex fidanzato ci siamo lasciati di comune accordo. La storia d’amore era troppo complicata perché anche se all’inizio vivevamo entrambi a Perugia ora lui si è trasferito per lavoro a Roma ma torna frequentemente. Poi troppe incomprensioni dovute a,due caratteri troppo diversi o forse troppo uguali. Forse la tranquillità di chiudere una storia impossibile mi ha permesso di non soffrire così tanto per amore o almeno così credevo. Pensavo di averlo dimenticato in fretta così mi sono molto divertita, feste, divertimenti, avventure. Poi ho trovato il mio attuale ragazzo, dolce e con il quale non litigo mai. Sembra così tutto perfetto finché non inizio a sognare il mio ex.

E’ tornato prepotentemente nella mia mente e non riesco a dimenticarlo.  Qualche psicologo direbbe che non riesco a  elaborare il mio lutto; eppure quando è finita non ho sofferto così tanto, non pensavo avesse inciso così profondamente dentro di me.  Continuo a sognare che ci incontriamo e dichiariamo piangendo quanto ci amiamo. Adesso temo di incontrarlo casualmente perché se dovessi vedere i suoi occhi cederei alla tentazione di riaverlo. Ho anche paura di incontrarlo con un’altra ragazza.  Non riesco più a capire perché sono così in crisi. Mi manca davvero lui perché c’è stato qualcosa di straordinario? Con lui non mi sono sempre comportata bene, forse ho troppi sensi di colpa nei suoi riguardi.

Mi piacerebbe sapere se qualcuno di voi ha passato le stesse mie sensazioni, se senza un apparente motivo e tornato a pensare ed avere voglia dell’ex fidanzato  e come si è comportato.

Grazie

da: Grazia

5 Commenti

  1. Hai un ragazzo che ti ama, con il quale non litighi, che ci stai bene e vai a ripensare all’ex con il quale avevi molte incomprensioni?
    Non è che ti stai solo fissando? Posso capirti se eri ancora single oppure stavi vivendo una storia complicata, ma come faia compromettere un amore che funziona per qualcosa che esisteva, ma non esiste più?

  2. Ciao Grazia,
    mi piace rispondere a questa tua richiesta, perchè trattasi di una malattia che prende di sovente chi ha amato tanto.
    Credo che in amore sia difficile arrivare al passo che avete fatto entrambi di guardare in faccia la realtà e dirvi che non eravate fatti l’uno per l’altra nonostante il cuore lo gridasse in tutti i modi che lo eravate.
    E’ l’eterno dilemma della mente e del cuore. Il cuore è irrazionale…sente e basta…la mente sente quello che trasmette il cuore ma vaglia anche tutto il resto. E sei stata brava a chiudere se non c’era serenità sufficiente. Mancava qualche cosa di certo, e di importante per proseguire.
    Credo che l’amore non basti per vivere una storia d’amore, per il semplice fatto che se mancano tanti aspetti in forma armonica, finisce che l’amore lo distruggi a forza di disappunti e recriminazioni. Il tempo lo avrebbe appiattito comunque. Il tempo uccide tutto….anche l’amore più grande perchè l’amore non dura in eterno. Valuta bene e vai avanti…sei una grande romantica, e non dimenticare che quello che non si è vissuto concretamente, quotidianamente, sotto lo stesso tetto per intenderci (!) viene idealizzato, come la cosa migliore in assoluto. Ma non è così.

  3. Bia, grazie della risposta ma se davvero tutto nella vita fosse logico sarebbe tutto più semplice. Grazie Paola delle tue parole, condivido quello che dici ciò che trovo strano è che quando ci siamo lasciati non pensavo che stavo chiudendo un grande amore. Eppure ultimamente credo che in fondo eravamo davvero compatibili, forse caratterialmente ho bisogno ogni tanto di scontrarmi con il partner, forse questo mantiene accesa quella tensione che poi fa bene alla coppia per cercare di riappacificarci. E’ vero, con il mio attuale ragazzo è proprio questo che mi manca, mi manca discutere, avere opinioni differenti, direi che mi manca “il contrasto”. Solo che più passa il tempo è più mi sta mancando il mio ex, ed avrei tanta voglia di richiamarlo ed allo stesso tempo molta paura di farlo.

    • Cara Grazia, il contrasto serve se ci sono motivi per contrastarsi. Se c’e’ una buona intesa sessuale, se si riesce a parlarsi di ogni cosa, e c’è uno scambio comunque, se il tipo non è noioso…esistono anche gli uomini noiosi e scontati…se ti lascia libera nel tuo essere e non vuole cambiarti a sua immagine e somiglianza…direi che dovresti pensarci sù prima di guardarti indietro…c’è poco in giro di cui stare allegri.
      Sai, questo periodo tra l’altro di problematiche di lavoro, sociali e quant’altro quasi quasi fa mettere in secondo piano tutto il resto, anche le questioni affettive sentimentali. Infatti io penso che per forza di cose questo momento che stiamo vivendo non farà bene all’amore.
      Non so quanti anni hai, ma se sei giovane sicuramente questa pesantezza non puoi non sentirla del “fuori”…di una società sempre meno supportante del più naturale e necessario bisogno umano: costruire un nucleo familiare.

  4. io ho più o meno lo stesso problema.
    Ci samo lasciati l’anno scorso ad Agosto e lui non ne voleva più sapere di me, ma io sono dell’idea che non è così, lo dico perchè lo sento.
    non ci sentiamo da 1 mese perchè a capire questo regazzo ci vuole Dio.
    è un ragazzo che fa quotidianamente uso di droga, io lo penso sempre, anche se sono fidanzata, e questo è sempre successo nelle mie storie dopo di lui.
    lo sogno, piango per lui, nonostante mi abbia sputtanata davanti a tutti, dicendo della nostra storia intima.
    Nonostante tutto io sto qui ad aspettare che si risolvi tutto e che torniamo a parlare.
    Ho paura che sia amore perchè se così fosse sarei una cretina illusa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *