Home / CRISI DI COPPIA / E’ un narciso?

E’ un narciso?

Salve a tutti! Mi chiamo Marianna ed ho 24 anni. Ho ripreso a frequentare un ragazzo conosciuto in età adolescenziale con cui avevo condiviso bellissime emozioni ed avuto una piccola storia. Abitando lui a Marsiglia ed io a Roma, dopo circa 8 mesi decidemmo di separarci. Per motivi universitari a partire dall’anno prossimo mi trasferirò a Marsiglia e già da quest’anno una volta ogni 1/2 mesi passo lì 3-4 giorni sempre per motivi di studio. Il ragazzo in questione dopo circa 2 anni di silenzio mi ha ricontattata l’estate scorsa e di lì abbiamo iniziato a parlare senza più smettere. Ovviamente, vivendo lui a Marsiglia ed andando lui lì ci siamo visti ogni qual volta io sono andata ed è rinato quel sentimento bellissimo e particolare che condividevamo anche in età adolescenziale.

Ogni volta che vado lì, ci comportiamo come se stessimo insieme: condividiamo l’intimità, usciamo, andiamo a cena fuori, dormo da lui, andiamo a vedere un film se ci capita … insomma ci viviamo come coppia e lui si porta sempre molto avanti nei miei confronti: dice che sono la persona più bella che conosca, che prova un sentimento, che nelle mie braccia è felice, che io sono speciale, che con me passerebbe giornate intere sempre e non vorrebbe mai tornassi a casa. Insomma, tra dichiarazioni e tenerezze, io quando sono con lui mi sento felice come non mai MA nonostante tutto questo disdegna un impegno effettivo con me.

Dice che in un momento di realizzazione dell proprio futuro non sarebbe in grado di dare ad una ragazza le attenzioni che merita e dunque VUOLE che io e lui continuiamo a frequentarci – con tutto ciò che ne deriva- ma senza impegno. Dunque, spesso da che mi dice che sono una persona speciale ed unica si contraddice definendomi AMICA ed inoltre afferma di volersi sentire libero di andare da altre QUALORA CAPITASSE senza avere vincoli nei miei riguardi.

Quando gli dico che non voglio condividerlo, lui mi dice che non posso possederlo. Mi dice sempre che da quando ci frequentiamo non va da nessuna ma di fatto mi fa anche capire che calcola l’opzione e come cosa da fare la concepisce. Nel mentre, dice di tenere a me e che non vuole sapere nulla di quel che io eventualmente potrei fare in Italia non essendo di fatto la sua fidanzata. A tutto questo, accompagna momenti di forte tenerezza a momenti in cui mi definisce amica e mi distrugge. AMICA DI CHE? Non so se dovrei scappare da lui o aspettare che vengano tempi migliori, di fatto mi scrive ogni giorno e parla di un’eventuale nostra relazione per l’anno prossimo quando mi trasferirò ma io davvero … non lo capisco. Viviamo emozioni forti insieme, siamo presissimi l’uno dall’altra ma disdegna l’impegno ed appena metto dei paletti risponde con cattiveria ed arroganza, della serie “non sei mia madre, fammi fare quel che voglio.” Uomini, aiutatemi.

da: Marianna

3 Commenti

  1. Ciao Marianna non lo so se è un narciso, ma poco importa alla fine. Più che altro vuole tenere i classici due piedi in una scarpa e anche le mani. A parte la battuta, credo sia il classico immaturo che vuole fare un po’ quello che vuole senza rendersi conto del male che fa. Se posso darti un consiglio, cerca di capire bene quello che vuoi tu nel tuo futuro e poi imponiti. Non accettare compromessi o ti ritroverai con un pugno di mosche in mano e niente di più. Se continuassi a vederlo tentennare scappa fin che puoi. Un caro abbraccio

  2. fratellomarcus

    La verità è che non gli piaci abbastanza. Che non significa esteticamente, attenzione. Non gli piaci abbastanza in generale!
    Anche noi uomini ci capita di trovare la ragazza perfetta alla quale “manca qualcosa ma non so cosa”.
    E’ la vita, mi spiace. Come sarà capitato anche a te, di chiederti “ma perché non riesco ad innamorarmi di un ragazzo perfetto”, capita anche a noi.
    In amore è quasi impossibile un rapporto equivalente: o scegli di amare follemente e di provare emozioni fortissime (belle e brutte), oppure scegli di essere amata alla follia vivendo qualcosa di “tiepido, incompleto”.
    Adesso mi massacreranno per quello che ho detto ma, credimi, nella quasi totalità delle cose è proprio così!

    Marco

    • Caro Marco nessuno ti massacrerà per quello che hai scritto, per lo meno non io di sicuro. Permettimi però un’osservazione: se qualcuno a me non ‘piace abbastanza’ non faccio le ‘prove’ per anni fino a che non trovo qualcosa di meglio. Se qualcuno non mi ‘ piace abbastanza’ lo lascio perdere né lo frequento. Questi comportamenti non dimostrano narcisismo, ma egoismo all’ ennesima potenza ed estrema mancanza di coraggio. La vita viene resa difficile da queste persone incapaci di interrompere una relazione che gli fa, solamente , comodo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *