Home / SOFFRIRE PER AMORE / Confronti e paragoni con gli ex…si puo davvero ricominciare??

Confronti e paragoni con gli ex…si puo davvero ricominciare??

Ciao sono Jacopo, 24 anni. La storia con la mia ragazza comincia 5 anni fa dai tempi del liceo classico, amore che si crea tra i banchi di scuola. Abbiamo affrontato molte difficoltà in questi anni, date anche dal fatto che lei evidentemente non si fidasse totalmente del sottoscritto e del suo volerla e desiderarla in maniera cosi evidente. Questo suo pensiero spesso ha condizionato anche il mio pensiero sfiduciandomi del tutto non riuscendole mai a dare a quella sicurezza che lei tanto ricercava,sia per come sono esteticamente che mentalmente. Spesso ci siamo separati lei ha conosciuto nuove persone con cui si è frequentata e io lo stesso, arrivando nonostante tutto a tornare sempre lei in primis, benché fossi capace di non risponderle per 7 mesi anche o arrivare al punto di vederla come una semplice ”scopamica” per quasi un anno, non sapendo ci fosse della sofferenza sotto.

Lo scorso marzo in una delle nostre classiche serate insieme mi uscì il pensiero di dirle che per me le donne e anche lei erano tutte uguali che facevano solo i loro interessi, forse per rabbia anche le definii tutte ”troie”…li si senti colpita e qualche giorno dopo abbiamo smesso di sentirci, anche per il fatto che sapevo sarebbe tornata. Beh questo non accadde. Comincio a uscire con un ragazzo si misero insieme tutto sembrava bello e fantastico e io le lasciai fare la sua vita proprio perché io volevo esattamente essere libero. Un giorno per caso incontrai una sua amica che mi raccontò che lei era cambiata, con le amiche con la famiglia, con tutti dedicandosi soltanto a quella persona, nonostante questa persona la controllasse di continuo come fosse una schiava quasi stile stalker.

Sentite queste cose mi risvegliò il pensiero che avesse bisogno di un aiuto davvero che dovessi tornare per farla tornare sulla vecchia strada. Parlai con persone a lei vicine per sapere come fare e come potermi muovere. Cominciai a starci male, perché sapevo che non era lei quella persona, sono stato male un intera estate pensando a come poter rimediare,fin quando un giorno mi scrisse. Da li mi comincio a raccontare che le cose non erano andate proprio al meglio che questo tipo la sorvegliava di continuo pensando in un mio ritorno e vedendomi come un puro nemico,in poco riprendemmo confidenza nonostante non avesse lasciato del tutto la situazione. Ci siamo trovati piu volte sul punto di voler fare l’amore ma,anche per paura di sbagliare come una volta e farle capire che ci tenessi oltre quello le dissi sempre di no per circa 3 mesi. Lei ha continuato a vedersi con questo tipo per del sesso spesso anche dicendo bugie a me sul momento per poi confessarmelo successivamente,cominciando a parlare del loro rapporto e fungendo io piu da psicologo amico che da altro. Ho cominciato ad andarla a trovare a casa, lei e cominciata a venire da me nonostante lei sapesse che io avessi altre donne e probabilmente fu questo il motivo per cui non lasciò perdere da subito questa persona. Tra le varie confessioni che fece 2 mi colpirono molto: una riguardava il sentirsi tranquilla, quella persona la metteva in primis ad ogni cosa la voleva sempre con se, non nascondo anche in maniera patologica,ma la faceva davvero sentire voluta e non come un peso,l’altra cosa scattò dalla sua domanda ‘con chi ti e piaciuto farlo di piu?” alla quale risposi per orgoglio personale, visto che ne ho fin troppo, che non era stato con lei.

Allo stesso tempo anche lei mi rispose che il miglior sesso era stato con quell’altra persona, che la sapeva prendere, sapeva cosa voleva e la sapeva coinvolgere ancora piu di me. Da li ci siamo continuati a vedere sempre di piu anche perchè ho deciso di cambiare tipo di rapporto con lei perchè la reputo una persona davvero troppo importante per me,con cui penso di poter avere un futuro felice, ma ho sviluppato il timore adesso io di non essere all’altezza dopo quelle parole ”e stato meglio con lui mi sapeva prendere meglio si muoveva bene di te ecc” non so se abbia giocato su questa mia difficoltà sapendo che a chiunque darebbe fastidio essere paragonato o meglio ancora criticato rispetto ad un altro, e leggendo alcuni suoi messaggi c’è anche scritto  ”farlo con te e da dio mi piace tantissimo molto meglio anche che con il mio ex”o il fatto che lei le facesse sempre gesti carini di ogni tipo…ora che stiamo insieme mi tornano queste voci in testa che non riesco a togliermi, anche quando abbiamo rapporti ci penso e faccio finta non abbia nulla, ma non mi sento davvero cosi sicuro di piacere in quel lato. Lei ha motivato quella domanda sul sesso dicendomi per me e scontato che sei perfetto fisicamente, ma e stata fatta perché io vorrei tornare a essere la partner perfetta per te dopo tanto tempo.

Da una parte penso che se sia tornata dopo l’ennesima volta che io sono scomparso ci tenga davvero a me e alla nostra storia,dall’altra queste critiche sul sesso sui comportamenti che non digerisco non mi aiutano a volerle dimostrare niente perchè hanno ferito il mio orgoglio e la risposta piu ovvia, che le ho gia detto parecchie volte è stata: se sai solo criticarmi o non ti piace il sesso tra noi torna da quello semplice come concetto, domanda alla quale come risposta: io voglio te, se ho fatto certe cose è perché non potevo avere quello che volevo allora sono andata da chi mi voleva..sono in piena confusione vorrei aprirmi ma non ci riesco piu i dubbi su cosa pensa di me mi stanno distruggendo..attendo qualche vostro sincero commento !! Grazie Jacopo 🙂

da: Jacopo

3 Commenti

  1. Credo che questa ragazza è confusa. Vi siete messi troppo presto insieme e dopo alti e bassi ha scelto un altro, che sessualmente può essere più di te, ma questo non è un problema.
    Anche tu sarai stato con qualcuna che sessualmente è più di lei, ma non è questo che ti fa decidere di amare o meno.
    Se poi pensi che per lei l’aspetto sessuale sia prioritario è chiaro che ti senti in difficoltà, perché pensi che a lei possa mancare il sesso come lo faceva con l”altro e quindi possa lasciarti o tradirti.
    Non so che consigliarti, credo che la cosa migliore sia vivere questa storia giorno dopo giorno e se non ti rende felice, allora mollala per il tuo ed il suo bene.

  2. Guarda, io mi trovo con una ragazza che prima di me ne ha avuti tanti di ragazzi, sicuramente qualcuno di questi sarà stato molto meglio di me sessualmente.
    Me ne sbatto, non è solo questo aspetto che lega due persone.
    Fa la stessa cosa, cancella dalla tua mente questi dubbi e vedrai che anche sessualmente gli piacerai di più.

  3. Vi ringrazio in primis per le vostre risposte, mi dispiace non potervi conoscere di persona ma, sinceramente già da uno schermo, posso dire siano state parole di persone mature che hanno vissuto le loro esperienze imparando da queste e si vede. Da quanto posso dire per il lato sentimentale nonostante i trattamenti che ho riservato per lei, non risponderle mandarla a quel paese o altro è sempre tornata da me,andando oltre le esperienze che faceva volente o nolente. Mi ha sempre scritto ha sempre voluto vedermi e questa diciamo che sia stata una prova per me anche per testare l’importanza che avessi questa persona, anche se ammetto quasi brutale e infantile. Per quanto riguarda il lato sessuale, sicuramente sono stato condizionato dai video che girano sul web per durata posizioni nel sesso, non sono una persona a cui piacciono le cose di fretta non fatte bene, ma mi piace godermi il rapporto anche per 2 ore.
    Il tema durata è sempre stato un tema molto toccato, ho sempre considerato in maniera alquanto stupida le posizioni la durata come piacere sicuro,qualcosa che una donna apprezza sempre e comunque. Ultimamente mi ha fatto notare che anche questo forse era un problema l’incentrarsi costantemente su queste 2 cose molto spesso dava un idea egoistica anche di me, benché fossi passionale e sensuale nel tocco ma, secondo il suo giudizio anche il non eiaculare sempre dopo un rapporto era quasi un offesa per una donna, una mancanza di dimostrazione, definibile come un rifiuto nei suoi confronti. Ho sbagliato anche nell’aver puntato molto sul fatto dell’orgasmo che le provocassi con il sesso orale,che valutavo come il benessere totale di una persona, come fosse una dimostrazione del…ok sta bene se ha un orgasmo va bene cosi”, che ammette di non aver mai provato con il suo ex mai e poi mai. I dubbi continuano a essere nella mia testa, nonostante sia lei la prima che voglia quei momenti con me, che li vada cercando, che mi stuzzichi di continuo,cose che non ho visto fare con il suo ex. Anche già dal primo giorno che siamo riusciti ha dimostrato di rivolermi come persona visto che mi raccontato tutto di lei in mia assenza,e sessualmente mi è saltata addosso faceva cose provocanti per me, mi diceva di volermi e faceva di tutto per dimostrarlo nonostante io le dicessi di no per farla credere in me. Questo è il punto, c’e contraddizione tra ciò che dice e che abbia letto io ovvero che non la sapessi prendere che fosse più piacevole con un altro, e quello che fa ovvero il volermi costantemente ogni giorno che mi desidera, che la tocchi che le faccia provare sensazioni di piacere che la scombussolano.
    Purtroppo ogni giorno ormai mi sveglio con questo pensiero e non riesco ancora a dimenticarlo, rileggo quelle frasi rivedo lei che mi dice quelle cose e sto male tutto ciò mi sta tormentando…nonostante anche lei a volte viva con il fantasma delle ragazze che frequentato.. Grazie un saluto Jacopo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *