Home / PROBLEMI DI CUORE / Complicità con il mio conquilino

Complicità con il mio conquilino

Ciao a tutti, sono una ragazza di 28 anni e oggi vorrei condividere un pò della mia vita con voi.
Mi sono trasferita da circa 4 mesi in Inghilterra e, dopo varie vicissitudini, sto in appartamento misto con due ragazzi e due ragazze. Con il ragazzo inglese in modo particolare  si è da subito instaurato un rapporto molto stretto. Io e lui abbiamo la stessa età e parecchie cose in comune come l’amore per la musica.
Sin da subito abbiamo iniziato a passare lunghe serate in cucina a chiacchierare, ridere. Usciamo spesso insieme e ci divertiamo da matti. Il nostro rapporto è oramai sotto gli occhi di tutti. Mi dice spesso che si fida di me e quando esce torna a casa e mi racconta le sue cose. Usciamo spesso, oltre che con i coinquilini, anche con i suoi amici.
Data la nostra complicità, il passo è stato purtroppo breve per me per invaghirmi di lui. Dopo vari tormenti, un giorno, circa un mese fa dopo qualche mese di convivenza, mi sono fatta coraggio e gli ho detto che mi piace. Lui ha reagito bene, dicendomi che sono coraggiosa ma che non se la sente di iniziare nulla dato che ha rotto solo da qualche mese con la sua ex ( che lo ha tradito). Della sua ex sapevo già comunque, si è confidato un paio di volte.
Il nostro rapporto non è cambiato assolutamente dopo averglielo detto. Continuiamo ad uscire insieme ed è sempre lì per me quando ho un problema. A causa di alcune tasse, ad esempio, sono rimasta un pò a corto di soldi e ieri, lui si è offerto di prestarmene un pò per tornare in Italia per una settimana. Sto anche cercando un altro lavoro e tra ricerche su google, consigli per le interviews mi sta aiutando moltissimo. Spesso mi abbraccia per farmi sentire la sua vicinanza.
Ci siamo trovati a parlare di noi varie volte e un giorno mi ha detto che se fosse stato un altro momento ci avrebbe provato con me ma non se la sente ora. Io lo comprendo. Non l’ho mai costretto a fare nulla e mai lo farò. So di piacergli un pò ma ho rispetto di lui e della nostra amicizia. Tengo molto a lui. Non voglio perdere la sua amicizia e anche lui tiene a me. Viviamo assieme e quindi molte cose si complicano all’inverosimile ma per amore della nostra amicizia e del rapporto che abbiamo, sono disposta a mettere da parte tutto. Ora, resta solo un dilemma. Come dimenticare qualcuno con cui vivo? Non sono disposta a trasferirmi, né lui lo è perché andiamo davvero tutti d’accordo in casa ed è la casa perfetta anche per i corrispettivi lavori che facciamo.
Durante la maggior parte dei giorni sto bene, a lui ci penso ma non mi lascio travolgere. Ma a volte è più dura. Qualcuno di voi si è mai trovato in una situazione simile? Pensavo di tornare una settimana in Italia. Ho bisogno di una pausa da tutto.

da: Sunfower

2 Commenti

  1. Che situazione complicata, vivere insieme all’uomo dei sogni ma non poterlo avere! Ammiro la sua sincerità, credo stia ancora sotto per la ex ma allo stesso tempo la vostra convivenza non farà che rafforzare il vostro legame.
    Perchè non ti fai più carina a casa, nuovo look, nuovi capelli…chissà se scuoti qualcosa in lui

  2. Ricordo che in una situazione molto simile ho convissuto con altre persone a Parigi. Uno di questi era un ragazzo che adoravo, all’inizio era solo amicizia ma poi qualcosa cambiò ed inizia ad innamorarmi di lui.
    Quando comprese quello che succedeva mi parlò e mi disse ce non ci satebbe mai stato nulla tra di noi perchè io ero una sua amica e lui non riusciva ad andare oltre l’amicizia.
    Morale: viviamo entrambi a Parigi ma in case differenti, siamo entrambi fidanzati adesso e abbiamo un’amicizia invidiabile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *