Home / CRISI DI COPPIA / Come superare il tradimento di una moglie

Come superare il tradimento di una moglie

Buongiorno, vi prego di dedicare  2 minuti alla mia storia, aiutandomi a risolvere un dubbio che praticamente sta caratterizzando ogni minuto della mia vita. Ho scoperto che mia moglie mi tradiva con il marito di quella che diceva essere la sua migliore amica.

C’era qualcosa che sentivo nell’aria già da qualche mese e non facevamo più l’amore da quando aveva iniziato ad essere strana. Ogni volta una scusa diversa pur di non farlo, ma dopo quasi due mesi ho capito che c’era qualcosa sotto. Gli ho scoperti nella maniera peggiore, a casa mentre cenavamo mia moglie entrava in cucina e lui a seguirla dicendo che voleva vedere come preparava da mangiare, essendo lui un esteta della cucina. Sono entrato all’improvviso e si stavano baciando fregandosene che a pochi metri c’eravamo io e la moglie di lui. Una scena che mi ha paralizzato, che ha fatto fare un urlo a mia moglie, che ha colto di sorpresa anche la moglie di lui. Di li a poco una scena da film, lei si è rinchiusa al bagno, lui con la voce tremante che cercava di giustificarsi con delle stronzate assurde, e poi io e sua moglie feriti nell’animo. Poi lei mi ha confessato che erano due mesi che aveva questa relazione clandestina, cominciata per le continue avances del tipo a cui non ha resistito, anche ovviamente a causa delle mie mancanze.

Se ne è andata a casa dei suoi genitori ma ci vediamo sempre per nostro figlio. Io vedo mio figlio che ha 8 anni  sofferente, ha capito quello che è successo e sta male. Gli manca la sua famiglia. Non so se perdonarla per il suo bene, non so come superare il tradimento di mia moglie, non so più che fare! Mi manca lei, la nostra famiglia, ma dal suo tradimento è tutto cambiato. Come posso credere che lei è pentita è mi ama ancora?

Il mio dubbio non è se perdonarla per il suo tradimento, ma se dopo questo si può tornare a vivere una vita normale di coppia. Aspetto le vostre risposte e vi ringrazio in anticipo.

da: Enrico

169 Commenti

1 2 3 6
  1. Quando ho letto la tua storia pensavo di leggere il copione di ciò che mi è successo, solo che nel mio caso io sono la moglie che ha scoperto il tradimento. Dopo un anno dove non ne ho voluto sapere più nulla di lui, per l’amore dei nostri due figli ho accettato il suo ritorno. Ma quanto è dura, non ne hai idea. Siamo entrambi diversi, cambiati, non mi fido di quello che mi dice. Anche se sembra un cane bastonato so tutto il male che mi ha fatto. Spero che lentamente tutto si aggiusti, di certo non mi illudo che tutto torni come prima, ma almeno ci sto provando.

  2. Io la perdonerei per quanto so che ti ha ferito, soprattutto andando con un amico di famiglia a casa tua. Davvero è stato crudele, ma per quanto ti ha fatto del male, credo che abbia sofferto da cani anche lei.
    Per una infatuazione, per una cotta, solo per sesso … si è vista cancellare tutto quello che aveva costruito.
    Se pensi che sia davvero pentita allora perdonala, ma dalla tua storia non si capisce bene se lei è pentita davvero.
    ma non lo fare solo per tornare a vivere come una allegra famiglia, quella ormai non c’è più, c’è tutto da ricostruire adesso!

  3. Se sei ancora innamorato di lei torna, ma falle capire che non sei disposto ad altri errori ovviam. Tanto se non torni con lei per orgoglio te ne pentirai in futuri..

  4. Mi dispiace veramente per quello che ti è successo… posso solo immaginare come ti possa sentire…. dico solo immaginare perchè finora non mi è mai successo…. Purtroppo secondo me non esiste una “maniera standard” per superare un tradimento, perchè non è una cosa che si supera. Si tratta di una ferita così profonda che spesso non si sana mai.
    Quindi che fare? Secondo me la cosa migliore la state già facendo: lei è dai suoi genitori e vi vedete solo per il figlio… altro grosso problema perchè per questa sua leggerezza ci va di mezzo una povera creatura.
    Per il momento la cosa migliore è stare separati, limitate i contatti al minimo. devi riprenderti dal dolore e solo quando avrai digerito la parte peggiore penserai a cosa fare. Ora è troppo presto…. per quanto riguarda tuo figlio, cerca di parlargli e fargli capire che per lui ci sarete sempre. Magari vedete/vedi se è il caso di rivolgervi ad uno psicologo, sia per lui che per te.
    Non si capisce, in tutto ciò, se tua moglie ha compreso veramente cosa ha fatto.
    Vedete voi inoltre, se è il caso di procedere immediatamente con una separazione.

    A parte il commento di Nadia, le altre donne hanno commentato in maniera vergognosa. Quindi non ascoltarle. Forse non sanno bene cosa significa sentirsi traditi da una persona con cui si credeva trascorrere la propria vita.
    ti auguro il meglio, sia per te che per tuo figlio.

  5. Quando si tratta di superare il tradimento di una moglie c’è ben poco da fare. O sei disposto a perdonarla o non lo sei. E devi essere sicuro di perdonarla e di lasciarti questa storia alle spalle perché altrimenti dopo un periodo di “pace”, le varie discussioni sul perché e sui come … faranno terminare la storia per sempre!
    Personalmente pensavo di averla perdonata, ma poi era impossibile vivere insieme… spero sia diverso per te.

  6. Come fai a pensare di stare con una donna così? Qui non si tratta di perdonare il tradimento di tua moglie, ma la totale mancanza di rispetto nei tuoi riguardi. Baciarsi poi in cucina quando dall’altra parte ci eravate tu e sua moglie è davvero vergognoso.
    Non giustifico il tradimento a priori, ma non sono così ottuso da non sapere che molte coppie si tradiscono.
    Credo che finché si tratta di una sbandata limitata nel tempo un minimo di giustificazione la si può trovare, ma quando tua moglie ti cornifica nell’altra stanza…qui si tratta di essere veramente str….

  7. Ti ha tradito, ti ha calpestato, ti ha umiliato, ti ha disprezzato,ha disonorato la sua famiglia, ha umiliato suo figlio; per cosa per sesso, sesso trasgressivo che trova la sua sublimazione nell’umiliazione del suo uomo e nel compiacimento dell’altro che se la sta godendo rapacemente, a sua volta disprezzando la propria moglie, e godendo di tutto il contesto. Tu l’hai scoperta in quel frangente,e per caso, ma chissà quante volte ed in quante occasioni il tradimento è stato consumato alle tue spalle. Per amor proprio e per dignità tua e di tuo figlio ( non è orgoglio del maschio ferito, cosa differente) allontanati da questa donna crudele, non credere più al suo “amore” non ti lasciare incantare da Circe. E’ finita non hai più una compagna complice, fedele alla quale puoi aprire il tuo cuore raccontare le tue debolezze, averla alle spalle che ti protegge. Non ci possono essere più scuse o richieste di perdono: il vostro rapporto è finito ucciso con un colpo di pistola al cuore; non si può chiedere ad un morto di resuscitare. guarda dentro te stesso, dedicati a tuo figlio, e ti auguro di incontrare una compagna degna, del tuo amore e della tua onestà. AUGURI

    • Volevo rispondere al Sig.Giuseppe….le sue parole mi hanno veramente colpito.sono entrata in questo sito per trovare conforto alla mia anima…ho scoperto che il mio compagno e padre della mia bimba mi tradisce.ma la cosa triste e che mi sta uccidendo è che a parte il fatto di non ammetterlo.mi fa violenza mentale…io purtroppo ho 32 anni ma la mia vita è stata gran parte una sofferenza.ho sempre dovuto essere forte con tutti.a lui ho aperto il mio cuore è lui dopo anni di umiliazioni perché io vengo da una famiglia problematica.adesso vuole buttarmi fuori casa e vuole prendersi tutto e vedermi morta.e da quando l’ho saputo che non mangio più…mi sento che la vita mi stia abbandonado…lo so ho una figlia…ma questo è l’ennesimo abbandono affettivo della mia vita.mi rispecchia tanto in quello che ha detto Giuseppe…mi ha mancato di rispetto…continua a mortificarmi perché io praticamente sono stata quasi orfana…il male che mi sta continuando a fare perché purtroppo posso solo andare per strada…perché anche se io ho sempre lavorato e tutto suo.non riesco a capire perché nonostante io sappia lui neghi e mi fa sentire una merda anche come madre.ormai io per lui sono un peso…ma la cattiveria sta che mi vuole anche vedere per strada…ma io dico..nonostante sempre lui non mi abbia mai reso felice ma solo umiliata…io non sarei mai stata capace di fargli così male…mi sento ferita…ma comè può un essere umano fare così male ad una persona che per lui avrei dato anche la mia vita.in lui volevo credere che lui mi amasse…di quell’amore che purtroppo non ho avuto da quando sono nata!!!spero di andarmene via come lui vuole al più presto….ma il dolore che provo è un dolore atroce…continuo…e la cosa più atroce è il non sapere quando smetterà questo dolore che ti sta uccidendo dentro e fuori!!!

      • Cerca aiuto appena puoi Giovanna, non lasciarti andare oltre! Io sono stato da poco in una situazione orribile tanto quanto quelle che sto leggendo. Posso solo dirti che il dolore continua per un po’ ma tu devi prima di tutto pensare a rimettere in piedi te stessa. Non devi aver paura di niente, nemmeno della strada, perché persino lì trovi persone capaci di volerti bene. Anzi forse chi ha meno comprende molto meglio quello di cui parliamo e io devo molto ad una di quelle persone.
        Davvero, pensa a te stessa come cura per il dolore e ricorda non stai facendo niente di male a nessuno dei due, anzi stai facendo ciò che entrambi vorreste.

      • Giovanna devi andare da un avvocato. Non so bene come vadano le cose se è tutto suo, ma tu hai un minore da allevare e per quel che so, una moglie con figlio dalla legge viene tutelata. Quindi fatti coraggio per te e per tuo figlio. E visto quanto è stato stronzo combattilo con tutte le forze e cerca di ottenere quel che ti spetta di diritto. Quell’uomo è un essere spietato e bastardo non merita il tuo amore e nemmeno che tu ti lasci abbattere. Fatti trovare agguerrita con le unghie e con i denti. Si tratta anche di tuo figlio e se non hai il coraggio di combattere per te stessa fallo per lui. Lui vuole la tua disfatta? Metti lui in ginocchio perché uno così se lo merita proprio.

  8. Ciao
    ti riporto la mia esperienza in modo che tu possa fare le tue considerazioni.
    Dopo un periodo di sospetti, dovuto alla progressiva regressione ad uno stato quasi adolescenziale, che ho inizialmente imputato ad una sorta di reazione al fatto che aveva passato l’ultimo anno “in casa” ad accudire i nostri neonati gemelli (cacca pappa nanna) e ad un ritorno traumatico in un ufficio ostile, ho scoperto il tradimento di mia moglie durato circa un anno. Non li ho sopresi direttamente ma, rivistando nel PC di casa e recuperando file e immagine cancellate ho trovato fotografie che non lasciavano spazio ad equivoci…atteggiemnti molto spinti (anche foto fatte da sola in casa nostra che poi sono state mandate all’amante) di una donna che si è sempre dichiarata molto pudica e con un atteggiamento frenato verso il sesso…trauma molto forte, delusione, schifo per come si era ridotta, delusione, perdita di fiducia per come ha negato fino alla morte il tutto, nonostante le molte possibilità offerte di offrire confessione spontana…etc. Si sente stupida (e lo è), ha sofferto la relazione con l’altro perchè dopo mesi di corteggiamemnto, una volta ottenuto quello che voleva, ha cominciato a fare il gioco dell’elastico trascinandola in una trappola emotiva da cui anche con il mio aiuto si è tirata fuori…
    Per venire al punto – se osservo la questione da fuori – provo grande pena per lei e per tutte le donne (ma vale anche per gli uomimi) che si perdono così stupidamente per questioni di “pancia”..salvo poi risvegliarsi improvvisamente e rendersi conto di quanto sono stati stupidi e del casino che hanno combinato….razionalmente mi dico che una donna così non la voglio…mi delude..con due figli piccoli, una bella casa, un marito innamorato…perdersi denota la presenza di qualche equilibrio interiore che manca..con tutte le responsabilità che posso attribuirmi per non aver ascoltato in maniera corretta i suoi disagi..
    Non me ne sono andata di casa, non l’ho mandata via….lo ripresa e supportata nel suo percorso di recupero (era sbandata, persa e senza più punti di riferimento)..mi sono dimostrato solido, stabile e sicuro di me..sono oramai passati 6 mesi…lei stà facendo tanto per riabilitarsi (senza tuttavia zerbinare – e questo lo apprezzo)..ma io non riesco più a vederla come la donna di prima. Non mi pento di averla ripresa ma ho paura di avere di fronte Circe…sà che senza di me rischia di non poter più avere il tenore di vita che ha attualmente, sà che manda all’aria la sua vita…insomma ha solo da perdere e non da guadagnare..Temo abbia ragione Giuseppe….te lo dice uno che stà provando a ricostruire…vivo con queste incertezze…con il mio ego che grida vendetta e chiede un tributo di “sangue”..dopo averla in qualche “salvata” da una situazione in cui si è ficcata da sola…ora ho desiderio di essere egoista.
    Continuo a raccontarmi la favoletta dell’uomo maturo e responsabile che perdona…che ha riportato a casa una donna che si era persa….ma in realtà stò sopportando il dolore..non lo stò superando..e ho paura di esplodere…se hai coraggio e non ha figli buttala a mare.

  9. Ho 40 anni, sposato da 6…..Quanto ti capisco….stessa situazione: 3 anni fa, un mese prima del rogito di una casa tanto voluta e sudata, 1 mese dopo la morte di mia mamma, una bellissima bambina di 4 mesi.
    Come al solito in questi casi il telefonino la fa da padrone. E’ bastato vedere che se lo portava in bagno e ricordare che la mia ex, anch’ella traditrice, faceva lo stesso…e poi ti accorgi per come si veste, se da un giorno all’altro mette in borsa salviettine intime che non aveva mai usato, per una felicità che fino a poco tempo prima non aveva e altre cose che non vi sto a raccontare. Dicevo dal telefonino scopro la relazione, con un collega, che andava avanti da un mese circa…poco tutto sommato. E poi lei diceva che era per via della crisi post-parto, del fatto che si sentiva insicura e stronzate varie. Io le credo e in quel momento non avrei avuto la forza di fare altro. Si è apparentemente pentita, l’ho perdonata, c’è voluto tempo ma devo dire che alla fine, pur essendosi incrinato qualcosa, ho riacquistato un buon equilibrio interiore e di coppia. Due mesi fa ho avuto di nuovo sensazioni negative…e vai che il telefonino mi fa scoprire un nuovo tradimento. Con un altro collega con il quale si “vedeva” in qualche campo in auto durante la pausa pranzo….per nove mesi. E durante tutto questo tempo ha continuato a fare l’amore (Se cosi si può chiamare) con me…e credetemi, in questi anni ho dato tutto quello che un buon marito può dare, quindi niente rimpianti di questo tipo. Ora dice che è pentita, che…non pensava di essere scoperta!! che l’ha fatto solo per avere qualcosa di diverso…ma stavolta, dopo un primo momento nel quale più che sofferenza ho provato delusione, non ce la faccio a perdonarla….voglio una moglie diversa, una che adora il proprio marito, penso di meritarlo. Naturalmente le voglio bene, abbiamo passato insieme 9 anni, è la madre di mia figlia. Ma so con certezza che non riuscirò più ad essere sereno e innamorato. Manterrei solo una posizione di comodo, perchè separarsi con figli è uno sbattimento. Però stavolta no. L’ha fatta troppo grossa. Sbagliare è umano, perseverare è diabolico. Morale della favola: se l’ha fatto, l’ha fatto con coscienza, quindi se ne avrà l’occasione molto probabilmente lo rifarà. Morale della favola 2: non sarà più come prima. Avrà perso la fiducia. E la fiducia in un matrimonio è tutto. Morale della favola 3: tirate fuori i coglioni…e come diceva la canzone “lascia aperta la porta del cuore e vedrai che una donna è già in cerca di te…..”. Tu uomo non avrai problemi a trovare una che ti ama, lei non avrà difficoltà a trovare uno che la vuole scopare. Avete tutta la mia comprensione e il mio affetto. Un abbraccio

  10. buongiorno a voi ho letto tutti i vostri episodi con molto dolore per i traditi e tradite e mi dispiace moltissimo per tutti voi…volevo raccontarvi la mia storia.
    iniziata nel 1986 bellissima…arrivata fino al 1999 con un bellissimo matrimonio, tutto va a gonfie vele…io un bel lavoro, che ho tutt’ora. Lei un lavoro gratificante….succede purtroppo che nel 2005 il datore di lavoro si invaghisce di lei e piano piano la signora cede e vai….rimane incinta nel 2006 di mia figlia e senza nessun ritegno fanno i loro comodi pure in gravidanza…la cosa va avanti con una bella organizzazione dove io vivo in un’ altro mondo dove faccio il buon marito e padre di mia figlia…e loro che si incontrano nei loro modi.
    la cosa fuoriesce nel 15 luglio 2014 dove la moglie di lui estenuata da una situazione dove da tempo si era accorta di questa relazione…non facendocela più’ mi rivela il tutto.
    mi cade il mondo addosso…tutto quello che avevo costruito tutto andato in pezzi, foto,ricordi,feste,momenti passati insieme,nascita della mia figlia..gli amici,le mie passioni.i miei punti di riferimento di vita…tutto distrutto….mi ritrovo solo,vuoto,,,dove penso perlomeno che mia figlia sia mia….ha 8 anni nata 31.luglio 2006……ho fatto la botta abbiamo avuto liti di ogni genere….lei mi dice che la cosa era dal 2005 al 2011…non credo a nulla…visto che la moglie di lui mi fa’ vedere messaggi al telefono di giugno 2014 e luglio 2014!
    non so ragazzi, sinceramente non ho la più’ vaga idea di cosa fare, lei e’ diventata una serva dove dice che ora e’ cambiata e ha visto chi davvero vuole amare…e pianti e lacrime……non ho nessun rispetto per nessuno e vivo la vita in un modo talmente surreale, non dormo a casa non vorrei tornare e vorrei cambiare la mia vita e avere una famiglia! mia porca miseria, chiedo troppo?
    scusatemi, scusatemi

  11. Qnd succedono queste cose la cosa migliore è allontanarsi, vivere giorno dopo giorno senza pensare a decisioni importanti da prendere xkè al momento nn si è coscienti. Prendetevi tutto il tempo necessario per stabilizzarvi, per pensare e razionalizzare. È vero che le scelte vanno prese oltre che con la ragione anche con il cuore, e per questo ci vuole tempo. Non si può pretendere di essere in grado di tornare con una persona che ci ha delusi in quattro e quattro otto, come nn si può pretendere di cancellarla all’improvviso anche se ha sbagliato. Nn sn assolutamente d’accordo che bisogna restare insieme perché ci sono dei figli, perché i bambini capiscono tutto e una situazione di forzatura viene vissuta peggio di una in cui i genitori si sentono appagati anche se divisi. Io non mi sento di suggerire a nessuno “si tornaci assieme”, “no lasciala perdere”..mi sento solo di dire di pensarci bene cn calma e senza pressioni. E poi, mai scendere a compromessi. Nessun compromesso è adatto ad una vita felice che valga la pena di essere vissuta

  12. Salve
    mi chiedo per quale motivo una donna fa di tutto per sposarti e per avere dopo tante prove e visite un figlio che finalmente arriva e dopo 7 anni di matrimonio tradisce il marito con l amante della madre del marito stesso che tra l altro sa che questa persona ha già rovinato la vita dello stesso marito 10 anni fa?come caz…. si può?
    La mia storia è assurda,il 10 giugno mia madre mi chiama mentre io torno dal lavoro,mi dice, tua moglie cosi e cosi,io in quel momento mi metto a ridere e me ne vado,sapendo che mia moglie odiava quella persona perrchè mi aveva rovinato la vita qualche tempo fa dopo che ho scoperto che aveva una relazione con mia madre..
    vado a casa e ne parlo con lei…addio…mi fa tanto di testa e si arrabbia con me perchè do troppo retta a mia madre…e mia madre dice che vuole farci lasciare.
    fino qua gli credo,anche perchè era inverosimile una storia del genere.ma dopo qualche min mi abbraccia e mi dice che mi ama, con una lacrimuccia,mi insospettisce e vado a fare i tabulati…IL MONDO ADDOSSO!!!!!!!!!!!
    Io, un marito perfetto,un padre meraviglioso,e credetemi non pecco di presunzione,che scopro che la mia adorata moglie che mi tradisce proprio con quello!!!!!!assurdo…volevo farla finita,la famiglia era tt quello che avevo,e vivevo di famigli,credetemi.la mia bimba di 4 anni è tt per me.
    mi dice,in un anno è successo solo una volta,poi solo messaggi e chiamate,tutti i giorni,premetto che mia moglie è stata sempre chiusa per il sesso da 14 anni,non piaceva mai parlarne perchè si vergognava.
    Ma che cosa è successo……..
    Da quel momento un inferno!!!da quasi 4 mesi non facciamo altro che litigare,perchè io dico di averla perdonata ma puntualmente mi vengono attacchi di panico e ho voglia di sapere la verità.
    Lei mi dice che la verità è quella ma non ci credo,anche se dico che non ne parlerò più è sempre la stessa cosa.Io la amo ma so che se mi avesse accoltellato al cuore mi avrebbe fatto molto meno male,gli dicevo sempre se mi tradisci io mi uccido,non potrei mai vivere senza mia figlia e senza di te,e lei mi rispondeva,non ti preoccupare,non succederà mai,invece lo stava già facendo.
    Ora è super pentita,sta male quando mi guarda e piange quando guarda la bambina che è molto legata a me.
    Io gli dico che andrà tt bene ma so già che soffrirò per tt la vita,ero sempre geloso,e ossessivo, ma perchè mi ha fatto tutto questo,se gli avessi fatto tutto il male del mondo non avrei meritato una punizione così grande.Io lavoro in marina,e tra un pò partiro per mesi,come posso fare afidarmi ancora secondo voi,penso,a volte di farla finita ma poi vedo mia figlia e cambio idea…spero di farcela
    Per quanto io possa amare mia moglie ,paradossalmente la odierò per tt la vita per il male che ha fatto a me e che ha fatto a nostra figlia.Ma so che purtroppo senza di loro sarei perso per sempre.
    Se qualcuno mi può dare un consiglio lo accetto con gran cuore.aiutatemi.

  13. Caro Damiano, purtroppo quello che ti è capitato e qualcosa di insanabile. L’umiliazione che tua moglie ti ha inferto e’ il segno evidente di quanto, nei fatti concreti, essa poco o nulla ti rispetti. Immagina solamente che soddisfazione ha dato a quella persona alla quale si è concessa e con quale perfidia ha continuato a stare accanto a te nella menzogna.
    Cosa ci stai a fare con una persona così. Continui a soffrire per niente. Lei non ti merita, e non merita tutto quello che gli hai dato e che avresti potuto darle: non merita niente!
    Riprendi la tua vita, trovati una donna onesta che ti vuole bene che ti apprezzi e ti rispetti. Anche per tua figlia sarà la migliore scelta, meglio che vivere con la ovvia tensione che ci sarà in casa.
    Fallo e fallo in fretta senza voltarti indietro: la vita e una sola e non si deve permettere a nessuno di intossicarla.
    Tanti auguri

  14. Giuseppe,se fosse tutto così facile credimi lo avrei già fatto, mia moglie mi ha dimostrato con tutta se stessa il pentimento per quello che mi ha fatto, non si spiega nemmeno lei cosa gli sia successo,è assurdo lo so ma io so che senza lei e soprattutto senza la mia bambina la mia vita sarebbe un inferno, più di quanto lo è adesso. La bimba non può fare a meno di me, quando litigavamo voleva solo stare con il suo papà,e quei pianti non li dimenticherò mai.essere genitore vuol dire anche questo,sacrificare la propria felicità per quella dei figli credo sia giusto, non riesco a pensare ad una vita con lei lontano.
    Credo che in questo mondo i sani principi non esisto più, una persona è uguale all’altra, e tutti sono egoisti. Quindi penso che sia meglio dare un altra possibilità ad una donna che ha perso la strada che distruggere tanti anni di sacrifici, e distruggere la vita di una bimba che l’unica sua colpa è quella di volere i due genitori uniti. Tutto passerà spero, comincio a credere che ognuno di noi vuole che la vita vada per il meglio, purtroppo non e’ andata cosi per me, non esiste più la famiglia perfetta. Un giorno tutto questo sarà un brutto ricordo…spero.

  15. Ciao a tutti,
    ho scoperto martedì scorso al mare durante le vecanze che mia moglie da due mesi aveva una relazione con un MIO collega e amico carissimo (ex).
    Quando sono in casa, vivo un incubo e quando sono al lavoro ne vivo un altro.
    Non riesco neanche a scrivere quello che provo. Scusate

  16. sono cose devastanti…ti azzerano…ti riducono in polvere tutto….vivo con i valori del lavoro che faccio…sono un sanitario….mia figlia…e tutto il resto che mi gira intorno….la persona che ho’ accanto???? che devo dirvi dopo che ho dovuto fare l’infermiere perche’ da quante ne ho dette…e’ svenuta pure….implorandomi poi di non lasciarla che io sono la sua vita….ragazzi circa 8 anni insieme sono stati…senza nessuna precauzione….dal 2005 al 2012
    nel 2006 nasce la mia bimba….mia bimba….ma loro avanti…gli voglio bene sempre ma non e’ piu’ come prima….come fa’ a guardere sua figlia…tenete conto che lui era il suo datore di lavoro ed e’ pure venuto al battesimo..lei in palestra e io con la mia figlia a casa a fare tutto quello che si deve fare…..
    e’ difficile ragazzi….ho 46 anni e posso dire di sapermeli portare bene…sto’ tutt’ora sostenendo una famiglia che non so se la persona che ho accanto manterra’…..sono cambiata…..mah…..non so’ ragazzi….

  17. Buonasera, tutto vero! Da primo all’ultima risposta sono anch’io stato tradito almeno due volte, l’ultimo proprio ora, e difficile spiegare a parole le sensazioni che si provano in questi momenti, ma non mi do pace sono talmente avvilito e sconcertato che non riesco nemmeno a mettere due parole insieme.
    Il 02 settembre scopro dal cell di mia moglie msg che non lasciano dubbi in 11 botta e risposta c’era tutto sentimenti scambi amorosi sesso e appuntamento, mi è crollato il mondo perché ancora? Cosa ho fatto di male nella mia vita x meritarmi tutto questo? Sono domande che mi pongo di continuo sperando di trovare una risposta ma niente e molto difficile, posso capire che l’accaduto sia anche per colpa mia ma se potessi farvi vedere con chi mi ha tradito vi rendereste conto di quanto sono stato umiliato.
    Non so come procede ho un bellissimo bambino di 4 anni e sono sposato da più di 6 anni, attualmente lavoro solo io, Lei vorrebbe che non ci separassimo e riprovare ma non mi fido più, capisco anche che di tutto quello che ne soffrirà do più sarà mio figlio, sono distrutto, non mangio più da 2gg e non trovo il coraggio per chiudere perché malgrado tutto il male che mi ha fatto io la amo sempre (sono proprio un coglione), aiutatemi, grazie e scusatemi se non scrivo male ma mi tremano le mani.

  18. Scusate se mi permetto, ma noto un comune denominatore tra le varie persone che hanno scritto parlando del tradimento subito.
    Tutti mariti affettuoso, fedeli, innamorati, che non fanno mancare, compatibilmente con le proprie possibilità, nulla alla moglie. Ebbene, cosa succede? Che le gentili signore, in maniera più o meno spregiudicata, decidono di provare l’ebbrezza della trasgressione , e tutte continuano imperterrite a fare sesso con i loro rispettivi amanti , fottendosene altamente di offendere, insultare, umiliare e disonorare i rispettivi mariti, e figli anche in tenera età e pensando esclusivamente a scopare.
    Una volta scoperte, le gentili signore miracolosamente ” rinsaviscono” si pentono amaramente di quello che hanno fatto e sanno anche essere convincenti , a quanto pare, e promettono di non farlo più: e non vogliono essere lasciate e chiedono di riprovare.
    La cosa più sconvolgente e che la maggior parte di voi ci casca chi per un motivo e chi per un altro , risultato: le signore hanno centrato tutti gli obiettivi che nell’ordine sono: si sono allegramente scopati chi volevano, dopo scoperte qualche lacrimuccia e atto di contrizione e vi hanno pure convinti a recuperare un rapporto che pur essendoci amore , privo di rispetto e uguale a zero!
    Secondo voi che stima possono avere di voi queste donne, nel loro intimo? Io per esperienza personale vi posso dire che la psiche della donna e’ che se l’uomo abbassa la guardia tendono a sopraffare. Alle
    Vi chiedo scusa ma ci penserei seriamente a ricominciare senza assolute garanzie e comunque giusto per pareggiare i conti un bella scopata equilibratrice, tanto per far provate la stessa medicina , me la andrei a fare. Poi a mente serena ed a uccello scarico valuterei.
    Personalmente, non perdonerei mai un tradimento della mia donna, e non per sfiducia per il futuro, ma proprio per l’offesa subita e perché nel mio modo di agire ho sempre pensato che ogni uomo e donna si devono assumere la responsabilità del male che fanno e subirne le conseguenze, visto che ne hanno beneficiato dei vantaggi
    Vi auguro buona fortuna a tutti

    • Bravo Giuseppe
      Condivido pienamente quanto hai scritto…
      Il lupo perde il pelo, ma non il vizio.
      Le mogli zoccole con il loro comportamento denotano umiliazione per il marito e mancanza di rispetto per lo stesso ed i propri figli. Che schifo!!!!

    • Bravo Giuseppe ,

      La vendetta è un piatto che si consuma freddo !

      Diciamo che ho perdonato , ma la mia mente sta diventando diabolica !

      La amo , per carità , ma dovrà assaggiare la medicina che sto prendendo io , si chiama DELUSIONE , SCONFORTO .

  19. NON SEI UN COGLIONE SEI UN BUON PADRE E MARITO…DEVI FARE COME HO FATTO IO…SE TI VUOLE BENE…PIANO…PIANO TI DEVE DIRE PRATICAMENTE QUASI TUTTO …CIOE’ DEVE APRIRE IL SUO CUORE E DIRTI COSA MANCA NEL VOSTRO RAPPORTO…SE VUOLE ANDARE AVANTI SOLO PER COMODO O PER AMORE PER LA FAMIGLIA VERAMENTE E QUESTO LO VEDRAI UN PO’ NEL TEMPO….LE DONNE HANNO BISOGNO DI ESSERE COCCOLATE COME I BIMBI..AMANO ESSERE CONSIDERATE E SENTIRE CHE QUALCUNO AL SUO FIANCO HANNO SEMPRE…NON VOGLIO DIRE CHE TU HAI SBAGLIATO…CI MANCHEREBBE ALTRO….MA PROVA A VEDERE SE CI SONO E PENSO DI SI SEMPRE VALORI FORTI PER ANDARE AVANTI …VALUTA SE E’ STATA UNA SBANDATA CHE PUO’ CAPITARE A TUTTI O C’E’ ALTRO…MA RIPETO…CERCA DI COLMARE QUELLO CHE HA CERCATO ALTROVE…SIATE PIU’ COMPLICI E UNITI IN TUTTO…PROPIO SU TUTTO…INTENDO…NON PENSO CHE LO ABBIA FATTO PER FARTI MALE….RITORNA IN TE E CERCA DI COCCOLARTI UN PO’ E CERCA DI AVERE PIU’ AUTOSTIMA….HAI UNA BIMBA E DEVI FARE IL PADRE CON GLI ATTRIBUTI….LEI LO VEDRA E PENSO CHE LO APPREZZERA’ SE E’ UNA PERSONA CON LE P…….E SCUSATE L’AGGETTIVO…….SE POI GIUSTAMENTE NEL TEMPO VEDRAI CHE LA PERSONA E DEDITA A QUESTI ATTEGGIAMENTI ALLORA DI BUON ACCORDO CHIUDERAI E PER IL BENE DI TUA FIGLIA CERCHERETE DI ANDARE PERLOMENO D’ACCORDO QUANDO SIETE CON LEI……MA RIPETO AGISCI SEMPRE CON LA TESTA ATTACCATA…..

  20. Sono d’accordo con Giuseppe per quanto il suo commento sia piuttosto forte.
    E’ evidente che reagire ad un tradimento è davvero difficile. Dipende da numerosi fattori, ma lo sbaglio più grande è sentirsi in colpa perché molte donne sono capaci di questo. Se l’ho fatto è perché tu bla..bla..bla.
    Questo lo trovo offensivo. Se mi amassi non lo faresti e se lo hai fatto è perché non mi ami più, quindi per il solo rispetto che dovresti avere per un uomo che ti è accanto, che ti sostiene, che pensa a portare i soldi in casa avresti dovuto dirmi:
    – tra noi non funziona, abbiamo un problema che dobbiamo risolvere, perché mi sento attratto da altri uomini e via dicendo.
    Alla faccia della sincerità! Quante corna si eviterebbero e quante coppie ritroverebbero una bella unione!
    Ma si sa, la sincerità non è più di moda.

1 2 3 6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *