Home / SOFFRIRE PER AMORE / Amore impossibile distruttivo

Amore impossibile distruttivo

Amore Impossibile Distruttivo

Ciao a tutti sto per raccontarvi la mia storia d’amore. Circa tre anni fa ero in 2 superiore, mi spostarono di classe in una classe di tutti bocciati e maggiorenni,o quasi. Tra questi alunni ”problematici” e trasgressivi, c’era LUI, LUI era bellissimo. Alto, magro, simpatico aveva un sorriso stupendo e io me ne innamorai subito a prima vista. Avete presente quando incontrate qualcuno e capisci che prima o poi,quel qualcuno sarà di passaggio nella tua vita? Fu esattamente cosi. I giorni passavano e noi tra molte occhiatine in classe,ci dicevamo tutto, non bastava molto per capire che eravamo fottuti. I sabati lo incontravo sempre a giro, e spesso andavo a casa sua a dormire il sabato, fumavamo qualche spinello insieme, facevamo l’amore e dormivamo insieme.. non c era mai stato qualcuno che mi facesse stare cosi bene con cosi poco.

Lui aveva molti problemi, in famiglia soprattutto. Dopo ben 3 mesi che uscivamo e ci vedevamo il sabato per dormire insieme, ci siamo messi insieme..era come se fossimo stati insieme gia una vita, eravamo persi l uno dell altro. Mi confesso dopo pochi giorni che aveva problemi con i debiti, aveva più di 2000 euro da ridare, tutto colpa della droga. Io non so come accettai la cosa, pensavo avrebbe risolto spesso e sarebbe tornato tutto apposto. Passavamo molto tempo insieme soprattutto a casa sua, aveva sempre casa libera. praticamente passavamo quasi 24h al giorno insieme. La mattina eravamo a scuola in classe insieme, il pomeriggio ero con lui fino a dopo cena e spesso dormivo da lui. Le cose andavano benissimo, ci amavamo, gia progettavamo un futuro insieme.

Arrivò dicembre, il 27 dicembre, facevamo esattamente un mese insieme, come sempre andai a casa sua dopo pranzo, entrai in camera sua e vidi intorno a letto un sacco di candeline rosse, in mezzo al letto una rosa con una scatolina affianco. Nessuno m aveva mai regalato una rosa..nessuno m aveva mai dimostrato queste piccole cose. L’apprezzai molto, presi la rosa, mi sedetti sul letto e aprii la scatolina, era un anello bellissimo a forma d infinto, mi disse che tra me e lui sarebbe durato tutta la vita. IO CI CREDEVO. Arrivò pochi giorni dopo capodanno, io ero in montagna con i miei amici qualche giorno e lui di preciso non so dove doveva essere,ma rimase in città per un inconveniente con un suo amico. In quei giorni mi mancò e pensavo solo a lui, ci sentimmo poco.

Tornati dalle vacanze, qualche giorno dopo scoprii che lui a capodanno aveva baciato due ragazze che io conoscevo. La cosa mi distrusse, lui nego tutto ma io avevo le prove. Molte volte ho pensato che se aveva fatto ciò chissà che altro ma tra poche discussioni si chiarì e lasciai perdere la cosa,anche se ci piangevo ogni notte. col tempo le cose continuavano a andare molto bene ma il problema dei suoi debiti mi distruggeva. Non uscivamo mai, eravamo sempre chiusi in casa e io volevo fare le mie esperienze alla mia età.. nel mentre avevo perso tutte le mie amicizie perché passavo il tempo solo con lui per fargli compagnia dato che non poteva uscire, lo stress nel mentre si accumulava. arrivato Novembre, eravamo gia a un anno di relazione, lui si ricordava sempre ogni mese di farmi gli auguri, se lo scordò proprio quasi si fece un anno. cio mi fece soffrire ma alla fine puo succedere mi dissi!

Arrivato gennaio passiamo un bellissimo capodanno insieme a degli amici e le cose andavano alla grande, eravamo pazzi. Qualche giorno dopo, lui non mi rispose per due giorni al telefono, non riuscivo a contattarlo e a sapere dov era, con chi. Per puro caso andai dalla mia vecchia amica F. che avevo perso di vista da tempo e ne approfittai quel giorno per vederla, ci si mise in chiacchera del più e del meno e mi disse ” ti devo parlare, mia sorella ha visto il tuo ragazzo entrare a casa di una sua amica una mattina” il mondo mi crollò veramente addosso.

Lo andai a ceracre per tutta Grosseto, suo padre mi disse non era a casa dal giorno prima, alla fine lo trovai, gli andai contro subito e lui disse che non conosceva nessuna che si chiamava C., che era andato a dormire da un suo amico e che mi amava. Io ero molto arrabbiata, soffrivo, davvero. Mi sentivo morire dentro. lo guardai nell occhi, iusciva cosi bene a mentirmi, mi distrusse più di tutto il resto. io nel mentre stavo messaggiando proprio con la sua amante che mi ammise tutto, erano andati a letto insieme, lui s alzava alle 6 la mattina per andare da lei, s erano visti 3 volte. Lui mi racconto tutt altro. io feci finta di credergli, stetti tutta la sera con lui e degli amici a fare serata, tra alcool e cocaina mi consolavo. Mi sentivo bene, e mi dicevo nella mia testa ”è tutto finito”.

Nel corso della serata gli chiesi più volte se era davvero la verità quella che mi stava dicendo.. non c ha mai pensato nemmeno un secondo prima di dire” si, giuro ” la sera stessa dovevo andare a casa sua a dormire, eravamo sul divano a guardare la tv, mi girai verso di lui dicendo ” non hai niente da dirmi ? ” e lui mi rispose ” no perché? ”, tirai fuori il telefono per fargli leggere cosa m aveva confessato la sua amante. Scoppiai a piangere, credeteci o no ma lo perdonai. Lo sapevo che era uno stronzo ma davvero nonostante tutto tra me e lui le cose andavano benissimo e ci amavamo davvero. Ci misi parecchio a dimenticare, in verità nemmeno l ho ancora fatto. Lo perdonai a costo che avrebbe risolto i suoi debiti, forse lo perdonai prorpio perché fu cosi. Ero al settimo cielo, finalmente dopo un anno e mezzo, aveva risolto questo problema per poter uscire con me, dimostrarmi qualcosa o almeno cosi diceva.

Nel mentre il mio dolore per cosa era successo era inevitabile e mi consolavo con un amico,tra l altro un nostro compagno di classe, sapeva capirmi e inoltre se non ci fosse stato LUI in quella classe,avrei scelto proprio quest altro con cui provarci. Mi consolava davvero e mi faceva stare bene, tanto che un giorno ci baciammo e da li ci iniziammo a sentire sempre di nascosto. Non ci andai mai a letto, non volevo arrivare ai livelli di LUI e inoltre IO l’amavo davvero e non volevo tradirlo cosi. Anche se se lo meritava. Con questo mio amante finì tutto quando LUI scopri tutto, LUI ci soffri a saperlo,ma gli spiegai che comunque l avevo fatto per colpa sua,che stavo male e mi seriva qualcuno con cui sfogarmi. Si ricomincio la nostra relazione e continuavamo a pensare al futuro insieme addirittura di avere un bambino quando fossi arrivata all età di 18 anni, il bambino arrivò. Era novembre, stavamo per fare due anni di relazione e le cose andavano benissimo. Notai che stavo male spesso, avevo avuto la nausea e il seno si stava gonfiando, arrivai a avere 15 giorni di ritardo del ciclo, salimmo su dai suoi nonni a cena e avevo comprato un test di gravidanza. Positivo.

Trattenemmo ogni emozione dato che eravamo davanti ai suoi nonni. usciti da li si avviso suo padre che parlo molto con noi, per farci capire un po di cose. Io non sapevo se essere felice o no, ero molto preoccupata. lo volevo tenere e fu la prima cosa che dissi a LUI. Lui non mi sembrò subito molto convinto a volte mi dava false speranze e mi faceva stare male. Il giorno dopo si disse ai miei non reagirono per niente bene e LUI mi stava abbandonando, mia madre mi portò di forza a abortire, ero al 2 mese. In 4 giorni di ospedale,LUI non venne nemmeno a trovarmi, mi scriveva solo qualche messaggio. io ero cosi distrutta e dolorante per quell aborto che non davo molta importanza a litigare per questo.

Nei giorni poi lui mi consolò ecc, le cose andavano bene, ma si litigava sempre inoltre io non ho mai accettato sta cosa, e in più non mi fidavo più di chi amavo. Un giorno si addormentò.. e io presi il tuo cellulare vecchio per cotrollare qualcosa, niente, per sbaglio entrai sulla posta elettronica, vidi molte email da un sito di incontri, tramite le email recuperai l’account e la password su questo sito, aveva scritto a circa 60 ragazze complimenti inapporopriati ma la cosa che mi fece soffrire più di tutti fu che le chat erano di una settimana dopo l’aborto. Ora ci siamo lasciati da circa 3 mesi, sto con un altro ragazzo bello alto e bravissimo mi tratta benissimo e non potrei avere di meglio, ma giuro. LUI era tutto per me, lui mi faceva sorridere come nessun altro, mi faceva sentire protetta quando si dormiva insieme. Ora lo vedo a giro strafatto, è anche dimagrito un sacco. vorrei tanto andare li a salvarlo, vorrei andargli a dire quanto mi manca, quanto lo amo, ma non lo farò.

da: Emma

8 Commenti

  1. Hai scritto un poema, solo per leggerlo ci vogliono 10 minuti. Il dono della sintesi…..
    Ad ogni modo da quel poco che ho letto ti sei messa con il classico bello e dannato di cui si innamorano le ragazze giovani.
    Quando uno sta nel giro della droga si riduce come il tuo ex, spero che ne esca presto. Adesso hai un ragazzo serio e bello (ripeti spesso questo concetto come se la bellezza fosse tutto). Rilassati, il tuo ex ti ha già fatto passare troppi guai, inizia a goderti la vita

    • Credo tu abbia inteso male, forse perché non hai letto tutto. I primi periodi era bello alto ecc..
      Pochi mesi dopo fino a ora é sempre stato con la panciona, barba trasandata, capello lungo anti sesso. Credo che il mio “bello” era da vedere in più prospettive.

  2. Si capisce che hai dedicato molto poco tempo allo studio…sono più gli errori che il resto…

  3. Effettivamente, come dice Lia, usi spesso l’aggettivo “bello” come se fosse una cosa assolutamente doverosa che il fidanzato di turno sia per forza bello. Non fraintendermi, non voglio passare per quella che dice “la bellezza non è tutto, è il carattere che conta”. Credo infatti che contino entrambi in egual modo. Il carattere del partner deve essere compatibile col proprio, ovviamente, e la bellezza è qualcosa di soggettivo. Al primo impatto è sempre la bellezza che attira, ma è con la compatibilità di carattere e prospettive future che si instaura una relazione. Altrimenti sono solo avventure (che, se vanno bene a entrambe le persone, sono assolutamente fattibili).
    Penso che tu ti sia soffermata troppo sull’aspetto del bello e troppo poco sull’aspetto del carattere e delle prospettive. Ma chiaramente eri molto piccola, è normale ciò che è accaduto. Anche col tuo ragazzo di ora, possibile che la cosa più importante che nomini sia il fatto che è bello? C’è un sacco di gente bella che però fa schifo come persona e ha zero qualità.. sarei molto più orgogliosa di elencare le qualità del mio ragazzo, che è qualcisa che ha costruito nel tempo, piuttosto che la bellezza. Mi sei sembrata superficiale su questo punto.

    Ora comunque non sei più così piccola e dovresti capire che non era veramente amore quello che hai provato per il tuo ex. Eri probabilmente innamorata dell’idea dell’amore.
    Dici che lui ti aveva portato le rose ecc e che nessuno lo aveva mai fatto per te.. cara mia, eri in seconda superiore… mi sarei stupita del contrario. Cos’è, ti aspettavi dichiarazioni di amore e serenate a 12 anni? Suvvia, col senno di poi dovresti aver capito. Era solo il primo ragazzo che ti dava attenzioni.
    E poi dai, dopo tutto quello che ha combinato dici di amarlo? Sii razionale un attimo.

    Comunque continuo a non capire.. come può una persona pensare a progettare il futuro con un’altra dopo 1 mese di relazione. Andiamo… e di nuovo, col senno di poi, per favore riflettici.

    Ad ogni modo.. direi che ti sei lasciata trattare abbastanza male da lui in tutto questo tempo.
    Prenditi più cura di te stessa, e dimenticati dell’ex. Fidati, c’è gente molto migliore e lui probabilmente non avrebbe saputo darti nulla dalla vita.

  4. Cara Emma, la mia non voleva essere una critica ma quando dici che il ragazzo con cui stai adesso è alto e bello …cosa intendi.
    Io preferirei sentire una ragazza che dice che sta con un ragazzo che ama e non che definisce con attributi fisici. Un ultima cosa, se ami ancora il tuo ex perché stai con un altro?

    • Ciao Lia, semplicemente non m ero soffermata troppo a scrivere del nuovo ragazzo dato già il poema che avevo fatto.
      Il ragazzo di ora oltre a essere bello ecc. È fantastico, mi tratta benissimo si ride si scherza e stiamo molto bene insieme.
      Sto con lui perché mi sono innamorata e ci siamo incontrati un anno fa per puro caso in una serata particolare è già capii un anno fa che sarebbe stato qualcuno per me in un futuro e quindi una volta lasciata ho voluto provare con lui!
      Amo il mio ex si … ma so che non mi potrebbe dare altro, so che ci soffrirei e basta e quindi l’ho lasciato perdere e ricominciare una vita. E ora sto tanto bene con questo nuovo ragazzo, ma ovviamente quando hai amato qualcuno dentro ti rimane sempre quel vuoto

  5. Sei una ragazza molto libera, in seconda superiore già dormivi a casa sua liberamente, poi quando sei rimasta incinta sei stata convinta ad abortire.. Forse i tuoi genitori non hanno avuto la possibilità di darti le giuste attenzioni, il giusto controllo direi e di conseguenza ti sei lasciata attirare come dicevano in altri commenti da un ragazzo un po’ “bello e dannato”, lasciandoti però trascinare troppo da questa storia. Credo sia normale che alla tua età tu sia attratta dalla bellezza.
    Non pensi però che crescendo tu possa desiderare altri elementi in una coppia, come ad esempio la fedeltà? Pensi che ti accontenteresti di un uomo del quale non puoi fidarti ciecamente? Le grandi avventure e passioni sono belle da vivere ma prima o poi bisogna anche costruire un rapporto solido… Crescere in fretta non significa maturare in fretta.
    A me sembra che tu abbia fatto esperienze da ragazza grande, cerca di farne tesoro per raggiungere una tua maturità vera, interiore che servirà a proteggere meglio te stessa e a non vivere in un tumulto che tu stessa definisci distruttivo. In bocca al lupo 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *