Home / CRISI DI COPPIA / Amare due persone contemporaneamente

Amare due persone contemporaneamente

Vorrei raccontarmi la mia storia cercando di trovare una soluzione … se esiste … alla mia situazione. “Amo due persone contemporaneamente”. Per la precisione amo mio marito con il quale sono sposata da ben 15 anni. Mi piace ancora e lo amo anche se discutiamo frequentemente, ma d’altronde lo abbiamo sempre fatto. Le nostre discussioni possono finire anche in litigio, in silenzi che durano giorni, ma poi troviamo sempre il modo di riappacificarci, soprattutto a letto.

Da qualche mese però sento di amare anche un’altra persona. Infatti mi sono innamorata follemente di un mio collega e ho trovato con lui un’intesa perfetta sia dal punto di vista intellettuale che sessuale. Questa situazione però non mi impedisce di continuare ad amare mio marito e non ho nessuna intenzione di lasciarlo, così come non ho intenzione di lasciare quello che posso definire il mio amante.

So che pioveranno critiche per quello che sto facendo, ma davvero non riesco a credere di amare e di essere amata da due uomini. Una storia mi da la stabilità affettiva, la tranquillità della famiglia; l’altra storia rappresenta la passione, la novità.

Non mi sento in colpa per quello che sto facendo. Mi piacerebbe confrontarmi con qualcuno che ha avuto o sta vivendo una simile esperienza.

da: sincera

6 Commenti

  1. Io non credo sia possibile amare due persone contemporaneamente. Credo che sei confusa. L’amore quello vero può esistere solo tra due persone. Nella tua vita ci può essere solo una persona a cui daresti tutta te stessa.
    Credo che stai confondendo l’attrazione fisica e sessuale per l’altro per amore. Poi tutto è possibile. Io non riuscirei mai a innamorarmi di due persone contemporaneamente!

  2. Beata te, per me è già troppo amarne uno, figurati due!

  3. secondo me non ami nè tuo marito nè il tuo collega, altrimenti non faresti il bello e il cattivo tempo con entrambi.

  4. E’ proprio vero che oggi la parola “amore” è abusata!

  5. Cara,
    ti capisco perfettamente, ma il problema è che probabilmente non ami più tuo marito ma che ci sia soltanto un gran voler bene perchè è normale dopo tanti anni che ci sia un forte affetto verso la persona con cui hai condiviso la tua vita. Se dovessi pensare a lasciarlo non è che hai un po’ di paura al pensiero?

    In bocca al lupo

  6. Secondo me e’ perfettamente normale. L’innamoramento ci fa idealizzare l’altro, che ci sembra unico al mondo. Ma, tolti gli occhiali rosa dei primi anni, la persona si mostra davanti a noi con i suoi pregi, i suoi difetti, i suoli slanci e le sue piccolezze. Umana, insomma. Subentra quindi l’amore fondato sull’affetto, che non esclude un contestuale innamoramento. Solo la passione e’ unicamente esclusiva. Non l’amore. Poi esistono le convenzioni sociali ecc ecc, ma questa e’ un’altra storia. E’ vero che cio’ che si da in modo frammentario ritorna indietro frammentato, ma chi dice che sia un male?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *