Home / SOFFRIRE PER AMORE / 4 anni d’amore

4 anni d’amore

Ciao a tutti, mi chiamo simone, ho 21 anni e ho vissuto una bellissima storia d’amore durata ben 4 anni. Siamo cresciuti assieme, ci siamo conosciuti al liceo e ci siamo anche diplomati nello stesso anno, stessa classe, stessa scuola. abbiamo avuto un rapporto bellissimo senza intoppi, senza litigi , senza momenti negativi. Eravamo PERFETTI, lei dopo il diploma inizia l’università, sempre nel 2013, ed a maggio nel 2014 mi chiama dicendomi che voleva parlarmi di noi e della nostra storia, cosi mi recai a casa sua dove quando entrai lei scoppiò a piangere ed io non avevo idea di cosa possa essere successo.successivamente parlando lei mi dice che con me ( com’ero allora) non vedeva futuro, perché magari ancora non avevo trovato lavoro, non andavo all’università perché volevo provare e sto ancora provando di entrare nell’esercito e ce la sto mettendo tutta. Cmq quel periodo li passa e ce lo buttiamo alle spalle e ritorniamo alla normalità. facciamo l’amore come sempre abbiamo fatto, usciamo ci divertiamo ecc ecc. lei a settembre riesce a trovare lavoro grazie a suo padre in un call center e da li inizia sia a lavorare che studiare. io mi sentivo una pezza perché mi sentivo inferiore ed avevo un disagio enorme. Comunque lei il 1 dicembre del 2014 mi scrive un messaggio dicendomi: ciaooo, ho bisogno di parlarti, voglio capire cosa voglio realmente ecc ecc e io gli chiesi : ma c’entra quel discorso che mi hai fatto tempo fa? Si! Ci vediamo la stessa sera, lei entra in macchina e scoppia a piangere come una matta dicendomi che lei ci pensava da due mesi e  che aveva trovato il coraggio per dirmi queste cose. Lei mi dice che vuole un uomo… e io li mi sono sentito veramente uno schifo, cosi io le dico… ma scusami io per te in 4 anni cosa sono stato? Tu sei il ragazzino di scuola di cui mi sono innamorata… ti svegli tardi la mattina, stai tutto il giorno a casa, non ti dai da fare, non hai ambizioni, non hai amici… io ero rimasto senza parole. Io dopo il diploma ho cercato ovunque ma purtroppo la situazione in italia è questa e non posso andare a rubare, quello che ho potuto fare l’ho fatto ma se non ce nulla io cosa posso fare? Cmq niente mi chiede una pausa ma io già, dentro di me, stavo morendo perché le pause non portano a niente , sono solo un pretesto per lasciarsi. Niente mi chiede la pausa io l’ho accettata (contro mia volontà, perché il problema non ero io, era lei che era confusa e che non sapeva cosa voleva) io le chiesi ma tu mi ami? Perché io ti amo da impazzire e lei non mi rispose, era titubante. Niente è finita che lei mi ha abbracciato forte, mi morse il naso come faceva sempre, anche io finisco per piangere e guardandoci negli occhi lei mi disse che questa cosa ci avrebbe fortificato.e da li durante le settimane lei non si faceva sentire.

Qualche messaggio lo inviavo io perché non avendo un po di svago avevo la testa perennemente a lei (anche adesso che lei mi ha lasciato un mese fa) un giorno, un giovedì presi la macchina e il primo posto dove mi porto la testa fu il posto dove lei lavorava (sapete quando si dice al cuor non si comanda? Mi è capitato quel giorno, ho seguito il mio cuore e sono andato)lei era li seduta vicino alla macchina che stava fumando una sigaretta, io mi avvicino e lei salta in aria, io la saluto e le chiedo scusa per essermi presentato cosi all’impressivo anche perché le avevo mandato un messaggio ma lei non aveva risposto pero l’aveva letto. e lei mi risponde EH MA IO STO LAVORANDO! sai?! e io, ok scusami ti sto dicendo non sapevo dove fossi dato che non ci sentiamo mai. cmq lei mi disse dai hai fatto bene a venire ti ascolto, io le chiedo come sta, e lei scoppia nuovamente a piangere dicendomi che stava bene con le braccia conserte… dopo di ciò inizio a dirmi.. se sei venuto qui per avere una risposta te la dico.. LEVIAMO LA PAUSA E CI LASCIAMO DEFINITIVAMENTE. Io ero paralizzato da una testa ai piedi.. lei dice che è matura e io ne sono consapevole cioè la conosco forse allo stesso livello dei suoi , pero questa cosa che mi disse era senza senso. Cmq niente poi è finita dicendogli che io non la volevo perdere e che la rispetto nei suoi tempi ecc ecc. L’indomani non avevo più testa e dovevo dargli un segnale, ho levato la nostra foto da facebook e lo stato sentimentale e lei subito dopo mi scrive un messaggio dicendomi che voleva vedermi alle 5 di pomeriggio…ci vado e le mi dice che provava ancora affetto ma che voleva chiudere questi 4 anni bellissimi. Alla fine il lavoro e le ambizioni erano solo scuse per deviarmi dal vero problema, cioè che lei non provava più nulla per me ,che i suoi sentimenti erano cambiati , che lei stava crescendo, che lei guardava il mondo con altri occhi e questo mondo era grande ecc ecc.

Io ero senza parole, una batosta dopo l’altra. cosi io le chiedo da quanto tempo pensava a questa cosa e lei mi rispose da 2 mesi, e io, ma parlarne? Il dialogo è alla base di tutto in un rapporto no? E lei, CHE TI DOVEVO DIRE? CHE TI VOLEVO LASCIARE?ERA MEGLIO? Niente ragazzi in quei due mesi quando lei pensava a ciò, abbiamo fatto l’amore come sempre, uscivamo scherzavamo, stavamo insieme, frequentavamo i suoi, lei i miei. LEI ERA SEMPRE LA STESSA, un input per farmi capire qualcosa non me l’ha dato. Ha continuato normalmente come se nulla fosse e niente dopo mi lascia ed è già un mese che non la vedo e non la sento. Dirvi che non la penso non è vero perché sarei un senza cuore, dirvi che non la amo più non è vero perché sarei una bestia. cosa dovrei fare? Perchè l’amore finisce? Perché io dopo 4 anni sono sempre lo stesso verso i suoi sentimenti? Alla fine io non ho fatto nulla di male, l’ho sempre trattata bene, l’ho sempre dato fiducia , quando mi chiedeva di uscire con le sue amiche non c’era nemmeno il bisogno di chiedermelo perché sapevo che lei mi dava fiducia in tutto. Si vede che mi dovevo meritare questo, stavo cosi bene, non mi mancava nulla. Se avrei iniziato a lavorare avrei completato la mia vita e invece adesso mi ritrovo al primo livello e devo rifare tutto da capo. Datemi dei consigli, per favore!

da: Simone

4 Commenti

  1. Caro Simone, mio omonimo. Ho 31 anni e tempo fa ho vissuto una cosa esattamente come la tua. Molto simile. Io mi stavo laureando e invece lei era gia’ avvocato.
    Inutile dirti di non pensarci. La mente va’ sempre li.
    Il mio consiglio piu grande: non la perseguitare, non la chiamare, non la cercare, no messaggi.
    Cancellati da facebook proprio e cancella il suo numero x non vedere il suo whatsapp.
    E da domani passa ogni singolo minuto della tua vita a cercarti un lavoro.
    Il lavoro scarseggia ma si trova. Vai a fare l’agente immobiliare, è il lavoro più bello del mondo e finché’ non lo provi non capisci.
    Il giorno che ti rivedrà’, perché’ tanto capiterà’per caso..le dimostrerai che sei uomo e che altro che call center.
    Vedrai che sara’ lei a tornare da te

    Ma .. Bisogna vedere se tu la rivorrai….

    Una storia una volta finita finisce….
    Le donne purtroppo si sa… Non hanno il coraggio di dirti.. Non ti amo piû.
    L’amore e’ cosi.

    Io mi sono lasciato due anni e mezzo fa dopo 3’anni di storia vissuta intensamente.
    Ancora mi da fastidio se incontro i suoi genitori.
    Le ho dedicato un blog e il mio cuore…
    Ma al cuore non si comanda.

    Non ti ammazzare per lei… Vivi la tua vita… Perche’ nella vita ancora ne devono succedere tante.
    E annientarsi per una donna non ne vale la pena
    Stai su.. Nn essere triste..

    Buonanotte

  2. Vedi, quando un amore finisce si possono trovare le cause, si può soffrire, si può sperare di tornare insieme, ci si può illudere e recriminare, ma di fatto l’amore c’è o non c’è…
    So che sono parole facili da dire, che ti importa poco questo qualunquismo, ma è così, ed è meglio accettarlo così che ricominci subito a vivere alla grande.
    La mia ragazza mi ha lasciato dopo 6 anni ed anche per me è stato improvviso ed inaspettato. Ho sofferto, pure troppo fino quasi ad annullarmi. Per questo ti dico non farlo, vedrai che davvero la vita è splendida e ti riserva già grandi sorprese.

  3. Ogni giorno che passa la sento più lontana da me. Ma questo mi fa sentire male. Abitiamo praticamente a 5 minuti di strada e ogni volta che passo da casa sua mi fermo lì a vedere se c’è la sua macchina rossa dove insieme abbiamo lasciato tanti ricordi. Io mi sento di lottare , non sono un tipo che perde subito . Non mi piace perdere. Cerco sempre di lottare per riconquistare ciò che amo e a cui tengo da morire. Io non so se mi pensa, non so se gli manco, avrei tanta voglia di saperlo. Non ci sentiamo e non ci vediamo da un mese e dirvi che sto bene è una cavolata. Ieri un mio amico ha parlato con sua madre e la mamma gli ha detto che: lei ha preso questa decisione perché lo vedeva che stava sempre a casa a non fare nulla ed era rimasto con il cervello legato al mondo della scuola e che lei studiando e avendo trovato lavoro è cresciuta. Si può riconquistare l’amore? Una persona perché lascia se non ha lavoro? Se non ha ambizioni? Lei era quella che mi cambio, a scuola non andavo bene ma lei mi mise li a farmi studiare come un pazzo e sono cambiato tanto.

  4. Anche la mia ex abita a 5 min di strada da me e pensa che sabato ho incontrato i suoi genitori che mi hanno salutato. Ma hai letto cosa ti ho scritto?
    Ascoltami, non e’ una lotta ne’ un combattimento. Più tu insisti piu tu l’allontani.
    L’unica strada da percorrere e’ la tua senza di lei diventando grande e andando a lavorare.
    Tutto il resto e’ controproducente per te.
    Segui i miei consigli altrimenti percorrerai i miei stessi errori. Dammi retta.
    E i genitori tienili lontani, loro devono fare i genitori. Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *